Articoli,  Viaggi

Trekking in Scozia tra brughiere e antichi castelli

Sebbene faccia parte della Gran Bretagna, la Scozia ha un’anima a sé, molto diversa rispetto al resto dello United Kingdom. Sarà perché la sua storia, scritta da vari popoli, come i Celti, i Pitti e i vichinghi, è stata caratterizzata da ribellioni e storiche battaglie; sarà per i suoi straordinari paesaggi naturali; sarà per lo spirito indomito, allegro e un po’ ribelle dei suoi abitanti… sta di fatto che la Scozia ammalia appena si calpesta la sua splendida terra.

La Scozia la conosce molto bene Daniela Pulvirenti, che da anni accompagna gruppi in giro per il mondo, alla scoperta di luoghi incredibili dal punto di vista naturalistico.

Ceud Mile Failte significa centomila volte benvenuti e questo è il saluto in lingua gaelica che spesso si vedrà sui cartelli indicatori in tutta la Scozia, in special modo nelle Highlands, le Alte Terre scozzesi dalla selvaggia bellezza, e nelle isole”, ci spiega Daniela, ricordandoci quanto siano calorosi gli scozzesi. Un popolo fiero, legato sì alle loro tradizioni, ma aperto al mondo. E’ in Scozia che nacquero grandi figure della letteratura, come Robert Louis Stevenson e il poeta Robert Burns. Tra i personaggi storici più amati e ricordati vi è William Wallace, famoso per essere stato il leader della resistenza degli scozzesi contro l’occupazione inglese, all’inizio delle guerre d’indipendenza scozzesi. Fu grazie a lui che la Scozia sconfisse gli inglesi nella battaglia del Ponte di Sterling.

La Scozia è conosciuta per i suoi panorami e luoghi suggestivi, come il Loch Shiel, famoso per essere situato nelle vicinanze del viadotto di Glenfinnan, il ponte ferroviario noto grazie alla saga di Harry Potter: è proprio da qui che passa il treno che porta Harry e gli altri amici maghi al castello di Hogwarts.

Anche l’itinerario pensato da Daniela Pulvirenti prevede visite a storici castelli e a splendidi laghi, o “lochs”. Un itinerario in cui i partecipanti vivranno intensamente la natura scozzese, grazie al trekking condotto da Daniela, col quale si attraversano splendide brughiere, colline e isole.

Il trekking è adatto a tutti coloro che hanno un minimo di allenamento, agli amanti della natura, a coloro che sono interessati alla visita di luoghi storici, con la possibilità di un incontro costante con la popolazione, ideale complemento al viaggio” precisa Daniela. “Trattasi di partenze fisse, quindi i gruppi sono multilingue, ed è pertanto utile sapere un po’ l’inglese” puntualizza.

Fra le tappe vi sono Glasgow, Crianlarich, Fort William, Great Glen, il Caledonian Canal, Loch Ness e Inverness ed Edimburgo. Sono previsti vari trekking che attraversano il West Highland Way, il Rannoch Moor e non poteva mancare una bella camminata verso il Ben Nevis, la montagna più alta di Scozia e del Regno Unito.

Per maggiori info sulle date e sull’itinerario potete contattare:

ADVENTURE OVERLAND
Viale Onorato Vigliani 21
20148 MILANO                                                               
Daniela Pulvirenti                                                                                       
Tel: 0233609360                                                                             
Fax: 0287234656

 

Alcuni anni fa, per una rivista con cui collaboravo, scrissi un articolo dedicato al compianto
Non è famosa quanto Senanque, e le Thoronet, eppure l’abbazia di La Celle è un
Respirare profumi di spezie orientali, immergersi nei meandri di intricate medine, ammirare i variopinti colori
Il Giappone è un paese dove gli opposti convivono in modo armonioso. Accanto all’indiscutibile modernità,
Allontanarsi dai ritmi frenetici delle metropoli grigie, inquinate, convulse e immergersi in un paesaggio meraviglioso,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *