Tag Archive BenEssere

Inverno vivere lo yoga

Vivere lo Yoga – n.72 * Un inverno di benessere

E’ in edicola il numero 72 di Vivere lo Yoga, con tanti nuovi articoli interessanti, legati non soltanto al mondo dello yoga e dell’Oriente. 

96 pagine tutte da leggere!
Tra i vari argomenti trattati dalla rivista:

  • la magia del respiro
  • sogni d’oro con le Asana
  • chiedimi se sono felice
  • yoga in ufficio

Trovate anche il mio articolo

Un inverno di benessere e senza stress — Eccone un breve estratto:

[…]

Nutrirsi per prevenire lo stress

Il cibo che ingeriamo è la prima fonte della nostra salute. Se scegliamo alimenti che creano un accumulo di tossine nel nostro organismo, anche le nostre difese immunitarie ne risentiranno. Ciò non significa seguire regole rigide, ma stare attenti alla qualità e alla varietà della nostra dieta. Cereali, patate, soia, frutta secca e oleaginosa (datteri, fichi, mandorle, noci, nocciole, ecc.), verdure e frutta fresca sono indispensabili per nutrirsi senza sovraccaricarsi di tossine.

Particolarmente benefico in inverno è il frutto del melograno, ricco di sali minerali (tra cui potassio, manganese, zinco, rame e fosforo), di vitamine (A, B, C, E e K) e di flavonoidi (il succo è un concentrato di antiossidanti naturali).

[…]

L’energia del tè matcha

Originario del Giappone, il tè verde matcha si ottiene da foglie finemente lavorate e ridotte in polvere. È usato nella tradizionale cerimonia del tè e nella preparazione di varie ricette dolci. Questa bevanda si rivela una fonte di energia e un buon rimedio anti-stress, grazie alle essenze contenute nelle foglie. In esse troviamo infatti vitamine (A ed E), betacarotene, e sostanze antiossidanti chiamate catechine, che svolgono un’efficace azione antinfiammatoria.

Continua tra le pagine di Vivere lo Yoga n. 72

Inverno vivere lo yoga

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche
E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli
Non è ancora uscito in Libreria ed è già molto richiesto da tante persone desiderose
Un libro nato grazie all'incontro con ‪‎Selene Calloni Williams‬ e grazie al Corso di Mindfulness

Tags, , , , ,

Vivere lo Yoga – n.71 novembre-dicembre 2016

E’ in edicola il numero 71 di Vivere lo Yoga di novembre-dicembre 2016, con tanti nuovi articoli interessanti, legati non soltanto al mondo dello yoga e dell’Oriente. In OMAGGIO un fantastico cd audio senza alcun aumento di prezzo.

Tra i vari argomenti trattati dalla rivista:

  • Dai valore alle ferite per ricominciare
  • Supera le illusioni, allontana la sofferenza
  • Essere felici è un percorso di vita

Trovate anche un mio articolo Il Benessere dopo “gli anta”

Eccone un breve estratto:

[…]

Consigli in breve

Per invecchiare bene non esiste un’unica ricetta. Ogni persona è unica e quindi è necessario individuare le necessità di ciascuno in base alla propria storia psicofisica individuale. Si possono tuttavia seguire degli accorgimenti importanti ed efficaci che aiutano a migliorare la qualità della propria vita.

Eccone alcuni:

  • evitare fumo e alcool;
  • seguire un’alimentazione sana (privilegiando frutta e verdure di stagione);
  • diversificare la propria dieta;
  • bere il giusto apporto d’acqua;
  • avere un buon sonno e riposarsi quando si avverte stanchezza;
  • imparare a eseguire tecniche di respirazione profonda per ossigenare le cellule;
  • praticare esercizi di rilassamento, yoga e meditazione.

[…] Continua a leggere sfogliando Vivere lo Yoga n. 71

vly-71


 

E’ in edicola il numero 71 di Vivere lo Yoga di novembre-dicembre 2016, con tanti nuovi articoli interessanti, legati non
E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli
E’ già in edicola il numero 69 di Vivere lo Yoga di luglio-agosto 2016. Oltre a tanti articoli
Sul numero 67 della rivista Vivere lo Yoga (marzo-aprile 2016) è pubblicato il mio articolo Primavera, percorsi
E' già in edicola il numero 63 di Vivere lo Yoga di luglio-agosto 2015). Oltre a tanti articoli

Tags, , , , ,

guarire-con-la-meditazione-i-benefici-della-pratica-contemplativa

I benefici della pratica contemplativa

Un plauso alle Edizioni Amrita per aver tradotto e pubblicato in Italia un testo indispensabile per quanti praticano la meditazione e per quanti vorrebbero approfondirla, anche attraverso le spiegazioni di autorevoli professionisti e meditanti.

guarire-con-la-meditazione-i-benefici-della-pratica-contemplativaGuarire con la meditazione sintetizza egregiamente numerose e utili spiegazioni inerenti l’addestramento della mente per il tramite di una pratica ancestrale nata in Oriente millenni fa e oggi più che mai apprezzata anche in Occidente.

Il volume è suddiviso in quattro parti.

La prima è incentrata sul rapporto tra meditazione e salute da un punto di vista buddhista. La seconda si addentra ancor più nella scienza della meditazione, analizzando fra l’altro la connessine fra pratica meditativa e le neuroscienze e le emozioni. La terza parte illustra l’utilizzo della meditazione in contesti sanitari. La quarta sviluppa il rapporto tra meditazione e accompagnamento spirituale, analizzandolo in particolari ambiti, come quello carcerario.

Un libro che riporta la meditazione al centro dell’analisi

Il testo racchiude numerose analisi da un punto di vista sia buddhista, grazie anche a interventi di maestri quali  Sogyal Rinpoche e Jetsün Khandro Rinpoche, sia più propriamente scientifico, con gli approfondimenti sviluppati, fra gli altri, da Jon Kabat-Zinn, Sara Lazar e Erika Rosenberg.

Emerge da tutto ciò l’efficacia della pratica meditativa in diversi contesti e situazioni. La meditazione trasforma la mente e ciò ha un impatto profondo sulla salute generale. Risulta inoltre evidente come la meditazione sia accessibile a tutti, al di là della fede religiosa o del background sociale.

È poi interessante rilevare come questa antichissima pratica orientale si sia ritrovata al centro di importanti studi in campo neurologico, permettendo ai ricercatori di rilevarne l’efficacia in caso di numerosi disturbi e patologie, dallo stress all’ansia, dalla depressione a malattie gravi.

Ormai è sempre più chiara la necessità di portare la meditazione al centro della vita quotidiana. Scuole, luoghi di lavoro, luoghi pubblici, ospedali, strutture di riabilitazione dovrebbero avere a disposizione spazi specifici per permettere alle persone di praticarla.

Questo libro ci riporta l’urgenza impellente di trovare il tempo di fermarci, per allenarci a sviluppare la Pace dentro e fuori di noi.

Silvia C. Turrin


logo-amrita

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Professori di neuroscienze cognitive, docenti di comunicazione e psicologi ci stanno mettendo in guardia, ormai
Il Giappone è un paese dove gli opposti convivono in modo armonioso. Accanto all’indiscutibile modernità,
Proseguiamo il nostro itinerario nel mondo colorato e profumato delle spezie. Nella prima parte abbiamo
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche

Tags, , , , ,

un libro per sempre Mindfulness Immaginale

Meditazione e presenza mentale

Per ritrovare la propria“centratura”, per affrontare tensioni e disagi, ci viene in aiuto la Mindfulness. Si tratta di una disciplina relativamente nuova nata dall’unione fra le moderne neuroscienze e la millenaria pratica meditativa.


Per approfondire/scoprire la Mindfulness Immaginale, segnalo questo mio Articolo pubblicato all’interno di Anima.TV

La Mindfulness Immaginale è un cammino laico, adatto a chiunque desideri migliorare la propria esperienza di vita, a prescindere dalla confessione religiosa, etnia o estrazione socio-culturale. La meditazione può essere applicata universalmente e da tutti.

È importante ricordare le radici filosofiche della meditazione così come viene concepita dalla Mindfulness Immaginale— le basi si possono ricercare nella dottrina buddhista Theravāda.

Perché immaginale?

Come ho scritto nell’Articolo: In Europa, soprattutto in Svizzera, in Italia e nel Regno Unito, si è affermata con successo – per il tramite del movimento della Nonterapia – una forma diversa di Mindfulness a orientamento Immaginale. Secondo questo approccio Immaginale la pratica meditativa è totalmente sganciata dalla terapia. Non viene cioè praticata in ambito clinico, perché si riporta la Mindfulness alla sua vera natura, alle sue origini, collegate quindi alle antiche conoscenze orientali, in cui non c’è separazione tra materiale e immateriale, tra macrocosmo e microcosmo.
La Mindfulness Immaginale impiega varie tecniche di meditazione nel contesto di un “rituale sacro”. E questa dimensione “sacra” si origina e si sviluppa all’interno della persona, nella sua intimità, nel suo mondo interiore. La pratica costante della Mindfulness Immaginale ci permette di ritrovare l’unione coi quattro elementi – aria, terra, fuoco, acqua – dei quali noi siamo composti. Solo ri-connettendoci con Madre Natura, quindi con la nostra anima naturale, possiamo davvero comprendere chi siamo e capire più chiaramente la realtà. L’approccio immaginale unito alla meditazione ci aiuta a scandagliare le nostre profondità, le nostre paure e le nostre ombre. La Mindfulness Immaginale ci insegna a entrare nei nostri disturbi, nei nostri disagi; ci insegna a comprendere i nostri attaccamenti: solo avendo compiuto questa prima fase di “comprensione” possiamo avviare la seconda, che consiste nella trasvalutazione dei fastidi e dei disagi, i quali diventano nostri alleati.

I benefici della meditazione buddhista si stanno scoprendo anche a livello scientifico, in Occidente, grazie alle ricerche condotte in laboratori, in Università e centri d’avanguardia…

Leggi l’articolo dedicato alla Mindfulness Immaginale

Per acquistare il libro con sconto vai alla Pagina dedicata su Il Giardino dei Libri

un libro per sempre Mindfulness Immaginale - presenza mentale meditazione

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Professori di neuroscienze cognitive, docenti di comunicazione e psicologi ci stanno mettendo in guardia, ormai
Il Giappone è un paese dove gli opposti convivono in modo armonioso. Accanto all’indiscutibile modernità,
Proseguiamo il nostro itinerario nel mondo colorato e profumato delle spezie. Nella prima parte abbiamo
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche

Tags, , , , ,

Vivere lo Yoga n. 70 – settembre-ottobre 2016 – Dolce ritorno

E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli interessanti, legati non soltanto al mondo dello yoga e dell’Oriente. Ecco alcune delle tematiche sviluppate:

-prendi in mano la tua vita
-yoga e donna
-stacca dalla routine e ricarica la mente
-diventa protagonista della tua vita
-l’importanza di un corso di formazione

Trovate anche un mio articolo incentrato sul “dolce ritorno”, ovvero Consigli di fine estate per affrontare il rientro

Eccone un breve estratto:


L’azione antinfiammatoria del ribes nero e della gaultheria

Fa parte della famiglia dell’erica ed è un arbusto che cresce in Canada e negli Stati Uniti e in Cina. I suoi piccoli frutti rossi, usati da secoli dagli Indiani d’America in medicina sottoforma di decotti, sono impiegati per la loro azione antinfiammatoria. Il dott. Vasey la consiglia su articolazioni, muscoli e tendini, in caso di tendinite, sciatica, stiramenti, lombalgia. Della Gaultheria si utilizzano le foglie, da cui viene estratto l’olio essenziale. Più noto è il comune ribes nero, ricco di bioflavonoidi. Oltre a essere un potente antinfiammatorio, è diuretico e stimola le surrenali. Il ribes nero è ampiamente consigliato in caso di rinite allergica.

[…] Continua a leggere sfogliando Vivere lo Yoga n. 70

VLY n.70

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche
E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli
Non è ancora uscito in Libreria ed è già molto richiesto da tante persone desiderose
Un libro nato grazie all'incontro con ‪‎Selene Calloni Williams‬ e grazie al Corso di Mindfulness

Tags, , , , ,

Galina Shatalova, consigli per una vita sana

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”.

Questa massima del filosofo e medico greco Ippocrate rimane ancora una grande verità. Viviamo in un’epoca con profonde e diffuse contraddizioni: da un lato, nei paesi del cosiddetto Nord del mondo c’è talmente un’abbondanza di cibo che si sta manifestando negli ultimi anni il fenomeno preoccupante dell’obesità nei bambini; dall’altro, nei paesi del Sud del mondo si verifica la situazione opposta e ciò a causa dei gravi squilibri nella distribuzione internazionale degli alimenti, unita a politiche economiche che favoriscono gli interessi delle grandi multinazionali e delle industrie alimentari, a discapito dei bisogni reali delle persone.

Il Metodo di Guarigione NaturaleIl cibo rimane un “elemento chiave” del nostro benessere, oltre che della nostra economia. Galina Shatalova, medico chirurgo nata nell’ex URSS ( precisamente ad Aşgabat, città dell’attuale Turkmenistan), nella sua lunga e intensa vita (è deceduta all’età di 95 anni) ha sempre dato importanza proprio a questo aspetto. Per lei, che ha lavorato presso l’Istituto di Ricerche Spaziali dell’Accademia delle Scienze dell’URSS, una sana alimentazione prevede l’assunzione in particolare di: verdura, frutta, bacche, cereali, semi e vari tipi di noci.

Questo è uno dei “segreti” svelati da Galina Shatalova nel libro “Il Metodo di Guarigione Naturale” (Macro Edizioni, 2016), in cui spiega alcune regole per mantenersi in forma e per prevenire disturbi molto diffusi, in particolare, in Occidente, come il sovrappeso, che porta con sé gravi conseguenze psico-fisiche.

Oltre a una sana alimentazione, Galina Shatalova ci suggerisce altre dritte per stare bene, come la pratica della respirazione completa, un esercizio che chi pratica yoga conosce già.

Perché è fondamentale conoscere e “lavorare” sul respiro?

Perché, come spiega lei stessa nel libro qui citato: “La respirazione conferisce un certo ritmo al pensiero, all’essenza spirituale e alla ricchezza emotiva dell’individuo, alla sua attività mentale, alla circolazione, all’alimentazione e alla termoregolazione”.

Importanti quindi il respiro addominale e quello toracico.

Galina Shatalova ci suggerisce questa sequenza nell’inspirazione: si espande prima la pancia, poi si abbassa il diaframma, il torace si allarga e anche la zona sovraclaveare si apre. L’espirazione ha la sequenza inversa.

Per fare il pieno di aria buona vengono consigliati luoghi come un bosco, la riva di un fiume o di un lago, e meglio ancora in collina, possibilmente alle prime ore della mattina.

Indispensabile per una buona qualità di vita è poi il movimento fisico. Anche in questo caso, Galina Shatalova suggerisce una serie di esercizi, molti tratti da sequenze yogiche, come “il cane che si stira” e “il saluto al sole”.

“Il Metodo di Guarigione Naturale” è un testo agile da leggere, ricco di informazioni, che confermano ciò che il sistema yogico diffonde da millenni, ovvero una serie di pratiche sane basate su un certo tipo di alimentazione (preferibilmente vegetariana), su un lavoro di pranayama e su asana. A ciò Galina Shatalova aggiunge la pratica del sistema Nishi, che presuppone bagni di contrasto con aria e acqua.

Il libro “Il Metodo di Guarigione Naturale” può essere visto come una fonte da cui trarre ispirazione per migliorare la qualità della propria vita, pur sapendo che la salute passa sempre dalla prevenzione e da visite di controllo e da esami condotti da seri, affidabili medici specialistici.

Silvia C. Turrin

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche
E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli
Non è ancora uscito in Libreria ed è già molto richiesto da tante persone desiderose
Un libro nato grazie all'incontro con ‪‎Selene Calloni Williams‬ e grazie al Corso di Mindfulness

Tags, , , , ,

un libro per sempre Mindfulness Immaginale

Mindfulness Immaginale, un libro atteso e a breve in uscita

Non è ancora uscito in Libreria ed è già molto richiesto da tante persone desiderose di scoprire e/o approfondire la Mindfulness Immaginale.

un libro per sempre Mindfulness ImmaginaleLa Mindfulness – un termine inglese che significa “pienezza mentale” – nasce negli Stati Uniti dall’unione della meditazione buddhista, delle conoscenze dello yoga sciamanico e della visione immaginale, propria del pensiero della psicologia del profondo di James Hillman.

È una pratica efficace per ricondurre le energie al sé e per risvegliare la vera natura di ogni essere senziente.

Come hanno confermato numerosi studi clinici, in particolare negli USA, in Canada e in Svizzera, la Mindfulness è uno strumento importante per la gestione dello stress, nonché per la cura di disturbi legati all’ansia e alla depressione. Con questo libro le Autrici intendono riportare la Mindfulness alla sua vera natura, alle sue origini, adottando al contempo l’approccio simbolo-immaginale tipico della Scuola fondata da Selene Calloni-Williams.

Il lettore, attraverso una serie di esercizi e di preziosi consigli, viene accompagnato in una dimensione interiore connessa profondamente alla Natura, per mezzo di un approccio centrato sul potere immaginativo, poiché la cosiddetta realtà viene considerata una dimensione simbolica.

Perché acquistare questo libro?

  • Una guida pratica per tutti coloro i quali si dedicano o vogliono dedicarsi a questo profondo cammino.
  • Ci sono innumerevoli conferme scientifiche a sostegno della tesi secondo la quale la pratica della Mindfulness sia in grado di conferire grandi benefici psicologici e fisici.

Per Approfondire:
http://www.culture-nature-magazine.info/wordpress/meditazione-consapevolezza-presenza-mentale/

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche
E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli
Non è ancora uscito in Libreria ed è già molto richiesto da tante persone desiderose
Un libro nato grazie all'incontro con ‪‎Selene Calloni Williams‬ e grazie al Corso di Mindfulness

Tags, , , , ,

Mindfulness Immaginale - Pratiche di meditazione e visione immaginale - di Selene Calloni Williams e Silvia C. Turrin

In uscita il libro “Mindfulness Immaginale”

Un libro nato grazie all’incontro con ‪‎Selene Calloni Williams‬ e grazie al Corso di Mindfulness intrapreso a fianco di Selene e di Paola Bertoldi (Scuola di Nonterapia).
E’ un libro che restituisce la Mindfulness al suo contesto originario, pur affrontandola dal punto di vista dell’Immaginale (che si rifà alla psicologia archetipica del grande filosofo e psicanalista contemporaneo, James Hillman).
Il Libro uscirà in autunno per Edizioni Mediterranee (Roma).

GRAZIE DI CUORE a tutte le Anime visibili e invisibili che hanno lavorato affinché questo passo si compiesse…
Altre news a breve…

Mindfulness Immaginale - Pratiche di meditazione e visione immaginale - di Selene Calloni Williams e Silvia C. Turrin

Ecco un breve estratto dal Capitolo da me scritto intitolato “Primi passi verso la Meditazione

[…]

Certamente se ogni persona si fermasse ogni giorno compiendo su di sé un lavoro introspettivo, praticando la meditazione, i semi della pace si spanderebbero diffusamente e con maggiore facilità.

La meditazione è una pratica che va oltre la fede personale, oltre i nazionalismi, le etnie, le frontiere artificiali; tutti possono dedicarvisi, anche con semplici, piccoli passi.

Il cammino spirituale-meditativo è lungo e, come ho appurato, è un viaggio da compiere senza fretta. Non a caso, il grande mistico Milarepa affermò: “Affrettati lentamente, arriverai presto”.

Per saperne di più:

Nonterapia – nasce dall’unione di docenti universitari e monaci Theravada, di scienziati e yogin, essa è espressione di scienza e contemplazione unite.

La Community degli Immaginalisti Coloro che hanno rivoluzionato il proprio modo di percepire il reale e collaborano con Nonterapia nel Fare Anima ed ecologia profonda.

Associazione Italo Svizzera di Counselling – AISCON

Istruttori di Mindfulness Immaginale

È immerso nel cuore dell'Himalaya, difeso da un complesso ambiente costituito da valli profonde e
Il medico e fisiologo indiano M.V. Bhole unendo le tecniche di Pranayama con le pratiche
E’ in edicola il numero 70 di Vivere lo Yoga di settembre-ottobre 2016. Come sempre trovate tanti articoli
Non è ancora uscito in Libreria ed è già molto richiesto da tante persone desiderose
Un libro nato grazie all'incontro con ‪‎Selene Calloni Williams‬ e grazie al Corso di Mindfulness

Tags, , , , ,