Libri,  Musica e Musicoterapia

Il metodo VoxEchology nelle Cure Palliative

Agosto è un mese dell’anno in cui, tendenzialmente, si va in vacanza, si sta maggiormente all’aria aperta, si viaggia e si ha più tempo libero. Anche le scuole di musicoterapia e i vari seminari si prendono una pausa, per poi riprendere le attività con nuove idee. Per chi non rinuncia alla lettura, a prescindere dal periodo vacanziero o lavorativo che sia, consigliamo un interessante libro legato al tema della musicoterapia.

Si tratta di Danziamo la voce fino alla morte (Cleup Edizioni). L’Autore è Raffaele Schiavo, eclettico e multiforme cantante, musicista, compositore, musicoterapeuta, ricercatore, autore e performer teatrale. Proprio questa sua spiccata versatilità gli ha permesso  di elaborare un metodo innovativo – chiamato VoxEchology – in cui aspetti connessi alla musica si amalgamano con elementi orientati alla psicologia e all’arteterapia.

VoxEchology è una tecnica di canto che Raffaele Schiavo applica anche alle Cure Palliative e al fine-vita. Ed è proprio questo il nucleo centrale del libro qui segnalato.

La tecnica di canto VoxEchology si rivela un metodo alternativo e potente in grado di assistere anche – e in particolar modo – quelle persone che stanno vivendo il finale del loro cammino esistenziale. La musica e il canto si dimostrano strumenti di alto spessore in grado di entrare in perfetta risonanza con ogni individuo, anche chi è affetto da una determinata patologia.

Attraverso per esempio il canto armonico si creano vibrazioni interne ed esterne alla persona capaci di stimolare ricordi, sensazioni di benessere, armonia. La musica e il canto permettono di costruire solide e al contempo atipiche relazioni tra il musicoterapeuta e il soggetto che si sta gradualmente avvicinando al termine di un ciclo di vita. Il flusso della musica rispecchia in qualche modo il flusso della vita. La musica in questo senso aiuta ad “accettare” anche la fase ritenuta generalmente più oscura, la fase della morte.

Eppure, è possibile danzare, cantare, suonare, o ascoltare semplicemente musica anche alla fine della propria esistenza. La tecnica di canto VoxEchology è un inno alla gioia, proprio quando il buio – e con esso l’indifferenza, la solitudine e la tristezza – tende a prevalere. 


 

 

“Viaggi nella Musica” Un volume dedicato alla Musica e alla Musicoterapia, con approfondimenti inerenti applicazioni
Sul sito web della storica rivista Scienza e Conoscenza è stato pubblicato un mio articolo dal
In questa Rubrica abbiamo scritto più volte della fondatrice del modello Musicoterapia Umanistica. La professoressa
In questa rubrica avevamo avuto il piacere di recensire il libro Memorie del mio giardino
Frasi minimali, succinte ma pregne di significato, in cui il poeta traspone in parole le

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *