Un’altra vita in Provenza

Ci sono tesori da scoprire in questa terra che non ha ancora trovato un interprete all’altezza delle ricchezze che rivela”. Cezanne

http://provenzadascoprire.wordpress.com/

Festa della lavanda a Valensole – foto di Silvia C. Turrin

Poeti, scrittori, viaggiatori, artisti… tanti coloro che hanno raccontato attraverso parole, musica, dipinti, sculture questa terra. Eppure, come disse Cezanne, la Provenza nasconde ancora un’infinità di tasselli che compongono il suo ampio, variegato, multiforme mosaico culturale e paesaggistico.

Si scopre un borgo, si resta incantati dalle sue vie, dal patrimonio artistico che racchiude, dalla semplicità e socievolezza degli abitanti; ci si ritorna, e tutto appare nuovo, ancor più suggestivo, ancor più vicino alle proprie corde emozionali.

La Provenza ammalia, come una potente incantatrice, i viandanti curiosi, sensibili alle tradizioni di un tempo e ai paesaggi bucolici descritti da Jean Giono e da Frederic Mistral. Percorrerne le strade significa attraversare vari habitat, dal mare cristallino della ben nota Costa Azzurra, alle profonde gole e agli anfratti del Gran Canyon del Verdon, dalle distese di lavanda nel dipartimento delle Alpi dell’Alta Provenza, alla forza prorompente dei girasoli di Arles e dintorni immortalati da Van Gogh, ai tanti villaggi in cui la storia antica parla ancora attraverso le pietre.

Tra sapori che incantano lo spirito e il palato, tra antiche leggende e tradizioni, la Provenza non smette mai di stupire.

Con questo blog mi accingo a raccontarla dalla mia prospettiva… partendo da:

i luoghi che conosco e che mi hanno incantata;

dalle chiacchiere con la Madame della boulangerie o il pépinière del marché provençal;

dalle sagre dell’agricoltura e dalle rievocazioni storiche che creano un ponte stretto tra presente e passato;

dai sapori dell’aglio e delle olive che in ogni angolo pervadono l’aria;

dai profumi della lavanda e del timo che trasformano una passeggiata in un’esplorazione della natura attraverso i quattro sensi.

Un invito a scoprire una Provenza dove l’uomo, rispettoso dei cicli delle stagioni, vive in simbiosi con la natura.

Vi invito dunque a seguirmi in questa affascinante scoperta…

Un’altra vita in Provenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *