Il Manuale della Vita Naturale

Alain Saury è stato un personaggio davvero eclettico. Nato nel 1932, Saury sin da adolescente intraprese una moltitudine di occupazione per mantenersi, fino ad approdare alle discipline artistiche. Per una serie di disturbi fisici si è avvicinato al vegetarianismo, alla naturopatia, alla spiritualità e alle artiterapie. Per la sua preparazione multidisciplinare varie case editrici, tra cui la Dangles, lo hanno voluto come curatore di collane editoriali dedicate ai temi a lui cari, come la difesa del nostro ambiente e l’alimentazione naturale.

Trovò nel Sud della Francia il suo luogo prediletto dove vivere in armonia coi principi in cui che credeva e che divulgava. Prima del decesso avvenuto nel 1991, è riuscito a sintetizzare le sue idee e le sue esperienze in vari scritti. Tra questi merita una segnalazione il volume intitolato Il Manuale della Vita Naturale edito da Arianna Editrice. Uscito in Italia nel dicembre 2009, ha conosciuto un notevole interesse tanto che a maggio 2012 è stato ristampato. In questo ampio testo di ben 448 pagine si trovano svariati consigli in merito a tanti argomenti che hanno in comune la relazione tra uomo e natura. Si può definire un manuale di sopravvivenza per chi desidera vivere a stretto contatto con l’ambiente, nutrendosi, vivendo, lavorando in simbiosi con esso, sfruttando in modo intelligente, e non invasivo, le ricchezze che i quattro elementi regalano quotidianamente all’essere umano.

È però anche un manuale pratico per chi desidera scoprire come trasformare la propria esistenza secondo i principi dell’ecologia e della naturopatia. Tanti i consigli pratici sviscerati dall’autore: da quelli legati alla fitoterapia a quelli collegati ai moti della Terra. Il testo è ben concepito, perché strutturato in specifiche sezioni, tra cui: comprendere il tempo, riscaldarsi, cucinare, conservare, alloggiare, fabbricare, curare e salvare, nutrirsi sottilmente. Molteplici le informazioni che vengono divulgate, utili per quanti vogliono ripristinare un sano e rispettoso rapporto con le forze e gli equilibri della natura. Ogni tema è accompagnato da schede tecniche che precisano le modalità di realizzazione di alcuni progetti, come la fabbricazione di un paniere, o addirittura come costruire un motore eolico con una vecchia bici. Arricchisce il testo un’ampia bibliografia suddivisa a seconda dell’argomento trattato. Un manuale che non solo educa in un senso ecologico e sostenibile, ma che fa riflettere sull’eccessivo divario che si è instaurato tra l’uomo moderno ipertecnologico e l’ambiente in cui vive.

Silvia C. Turrin

Per approfondire clicca qui

  • Editore: Il Filo Verde di Arianna
  • Data pubblicazione: Dicembre 2009
  • Formato: Libro – Pag 448 – 19,3×26,4
  • Nuova Ristampa: Maggio 2012

 

I commenti sono chiusi.