Il cammino di sant’Agostino, tra Italia e Africa

Il mondo è un libro. Chi non viaggia ne legge una pagina soltanto

Sant’Agostino.

Filosofo e teologo cristiano, dottore (uno dei 36) e Padre della Chiesa d’OccidenteAgostino d’Ippona ha viaggiato tra Africa ed Europa, riuscendo così a leggere – per collegarci al nostro incipit iniziale – diverse pagine del grande libro del mondo.

I suoi itinerari – definibili ricerche spirituali, percorsi interiori e al contempo scoperte di carattere culturale tra Algeria, Tunisia e Italia – hanno lasciato un solco talmente profondo da stimolare la creazione di un vero e proprio cammino dedicato a Sant’Agostino, al fine di percorrerne le tracce, anche spirituali.

[…]

Il tratto africano del cammino si snoda tra Algeria e Tunisia. Questo itinerario nel Nord Africa permette di scoprire “le radici” di Sant’Agostino. La sua città natale, Tagaste, in Algeria, non esiste più. Si trattava di un antico centro urbano della Numidia, un’area che ospitava varie comunità berbere, divenuta in seguito provincia dell’Impero romano.

Agostino nacque a Tagaste il 13 novembre 354. Per andare sulle tracce della sua infanzia occorre cercare il nome della città di Souk Ahras. Anche la stessa Ippona, a cui in genere è associato il filosofo e Padre della Chiesa, non esiste più sulle mappe geografiche. Al suo posto sorge Annabadistante circa 70 km da Souk Ahras.

L’Articolo integrale è disponibile online in SMA Afriche Notizie 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *