Alle sorgenti del Gange

Il tradizionale pellegrinaggio di purificazione degli induisti è un percorso spirituale che affascina anche molti occidentali. Un viaggio affascinante nella natura selvaggia dell’India del Nord alle sorgenti del Gange.

sadhu lungo il trekking che porta alle sorgenti del Gange - foto di Silvia C. Turrin

Il cammino che conduce alle sorgenti principali del Gange è un viaggio spirituale che affascina migliaia di occidentali. Anche noi siamo stati sedotti dal fascino sublime dell’India del Nord, dalla natura selvaggia e dalle antiche tradizioni spirituali. Il Char Dham Yatra si dirama lungo itinerari che seguono i quattro affluenti  del Gange e noi abbiamo compiuto il tratto che conduce direttamente alle sue sorgenti. Il nostro viaggio inizia a Gangotri, piccolo ma importante centro spirituale, caratterizzato da suggestive formazioni rocciose plasmate dalla Bhagirathi, la cui forza si snoda lungo cascate maestose, che modellano la dura pietra levigandola e accentuandone le sfumature bianche e color ocra. In cima alle cateratte, su un liscio piano granitico, capita d’incontrare qualche anima intenta a meditare, mentre le acque diffondono tutta la loro potenza con suoni fragorosi e spruzzi freddi che risvegliano i sensi…

L’articolo di Ecoturismo pubblicato sul mensile Terra Nuova Febbraio 2012 vi propone per questo mese un affascinante viaggio nella natura selvaggi dell’India del Nord, accompagnato da bellissime foto a colori.

La versione completa dell’articolo “Alle sorgenti del Gange” è pubblicata nel numero cartaceo della rivista Terra Nuova Febbraio 2012 disponibile anche come eBook.  

I commenti sono chiusi.