Tai Chi

 Il Tai Chi Chuan è un antico insieme di tecniche marziali. Basato sui principi del taoismo, in cui sono centrali le espressioni dello yin e dello yang, è caratterizzato da una serie di movimenti codificati, elaborati nel passato da esperti maestri. Si possono individuare tre stili principali, ognuno dei quali porta il nome di colui che ha sviluppato l’insieme delle tecniche. Chen Wangting ha ideato lo stile Chen, caratterizzato da movimenti sia rapidi, sia lenti. Lo stile Wu, creato da Wu Quanyu, si pratica posizionando gli arti inferiori in parallelo e con il corpo inclinato. Il più diffuso è quello ideato da Yang Luchan, che consiste in movimenti lenti, ampi e fluidi. Sebbene le origini non siano ancora state ben documentate, è certo che il tai chi sia nato nella Cina antica, intorno al XII secolo. Ed è nella Cina contemporanea che Andrew Austin ha studiato e ha appreso le tecniche di questa arte marziale che agisce al di là della pura dimensione fisico-materiale, portando benefici a livello energetico. L’autore, che insegna tai chi in Gran Bretagna dal 1992, inquesto agile volume ne spiega in modo semplice ed esaustivo i concetti basilari, descrivendo anche con l’ausilio di immagini, le principali sequenze di esercizi. Una sezione introduce alle modalità del riscaldamento e alla pratica del qigong, che equilibra l’energia del corpo (chi), attraverso una fase di concentrazione, grazie alla quale la mente si distende e il respiro si calma.  Oltre a spiegare le varie forme, ovvero la sequenza di movimenti specifici che costituiscono il tai chi, Austin ha sintetizzato in un capitolo finale un programma da sviluppare in quattro settimane, attraverso il quale si rielabora quanto appreso. È bene però non dimenticare che la conoscenza è un cammino ininterrotto e questo libro rappresenta solo un tassello di un percorso molto lungo, ma entusiasmante, che arricchisce la propria essenza.    

Recensione di Silvia C. Turrin©

Tai Chi
ANDREW AUSTIN
Edizioni Red
2008
pgg.95
Euro 7,90

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.